VERSAMENTO RSB DITTE EDILI E RLST DITTE NON ARTIGIANE

Il versamento 2023 deve essere effettuato entro il 30 giugno 2023
sulla base dei dipendenti in forza al 31 dicembre 2022

  • € 14,50 per ogni dipendente in forza al 31/12/2022

Devono versare il contributo  le imprese fino a 15 dipendenti, esclusi gli apprendisti  (sono esclusi solo dal conteggio, non dal pagamento). Esempio: impresa con 18 dipendenti, di cui 4 apprendisti. Conteggio: 18-4=14. L’impresa è tenuta a versare per tutti i 18 dipendenti.

Non devono versare il contributo le imprese oltre i 15 dipendenti, esclusi gli apprendisti. Esempio: impresa con 18 dipendenti, di cui 2 apprendisti. Conteggio: 18-2=16. L’impresa non è tenuta a versare.

Non devono versare il contributo le imprese artigiane edili iscritte alle Casse Edili di Varese, di Como, di Lecco e Edilcassa di Bergamo, che hanno sottoscritto accordi territoriali.

In base all’Accordo Interconfederale Regionale Lombardo del 20.2.2013, applicativo dell’accordo Nazionale (13.9.2011), in riferimento al decreto legislativo 81/2008 in materia di sicurezza di lavoro, anche le imprese NON ARTIGIANE ma che aderiscono alle associazioni artigiane di categoria, potranno aderire al sistema della sicurezza artigiana (RLST).

  • € 29,80 per ogni dipendente in forza al 31/12/2022

  • Il versamento si effettua per tutte le tipologie di rapporto di lavoro con la sola eccezione dei lavoratori a domicilio e dei lavoratori assunti per sostituzioni.
  • Il pagamento della quota deve essere effettuato tramite bonifico bancario.
    Per generare il modello contenente tutti i dati necessari per effetture il pagamento clicca sul pulsante sottostante.
  • In fase di predisposizione del bonifico dovrà essere riportata la causale indicata sul modello generato (dato indispensabile per collegare il pagamento all’azienda)
  • Per l’anno 2023 importi e data di scadenza potrebbero subire modifiche a seguito di decisioni delle Parti Sociali.

PROCEDURA DI RIMBORSO

La richiesta di rimborso, comprensiva dei documenti sotto specificati, dovranno essere inviate a ELBA tramite PEC all’indirizzo amministrazione@pec.elba.lombardia.it.

ERRONEO VERSAMENTO

Nei casi di errato versamento, la richiesta di rimborso dovrà contenere la seguente documentazione:

  • richiesta su carta intestata della ditta comprensiva di codice IBAN
  • copia errato versamento